TORNARE AD ABITARE LA CASA E LA FEDE

 

Prima della pandemia, la casa rischiava di diventare sempre più un dormitorio. La vita, quella vera, si svolgeva altrove: al lavoro, nei viaggi, in palestra, e soprattutto sul web, nello spazio virtuale. Nostro malgrado, ci siamo dovuti fermare. E lei, la casa, ci ha costretti a un confronto duro e senza scappatoie con noi stessi. «È inevitabile, quindi, ripartire da qui, per mettere a frutto quello che questa esperienza della pandemia ci sta insegnando», afferma Lidia Maggi.