COME UN PEZZO DI PUZZLE

È come un pezzo di puzzle, il buco non è una assenza ma una possibilità di legame, e l’immagine finale è il frutto di incastri di dolore, quasi invisibili proprio perché perfetti: la creazione è completa proprio perché i pezzi, da soli, sono incompiuti, altrimenti non ci sarebbe «spazio» per legarsi. Questa è la fecondità della vulnerabilità: l’arte di essere fragili.

Alessandro D’Avenia