UN CUORE CHE ASCOLTA – 14 Aprile 2019

             Il cuore pensante è un cuore che ascolta, in sé e negli altri, soprattutto nei più piccoli e umiliati, il richiamarsi costante fra il Cuore di Dio e il cuore dell’uomo, fra Dio che desidera l’uomo e l’uomo che desidera Dio. Lascia risuonare in sé, con passione, cioè con amore e dolore, il richiamo fra l’abisso dell’uomo e l’abisso di Dio.
         Ognuno di noi è chiamato alla mistica dell’ascolto del grande richiamo fra Dio e l’umanità nella responsabilità di ascoltare il mormorio, spesso impercettibile, dei ruscelli, cioè del lieve lamento del fratello e della sorella più piccoli e fragili, che gemono davanti alla nostra porta.
         Un cuore pensante è un cuore che tende l’orecchio al gemito che nessuno ascolta.
         Come cambierebbe la nostra vita, e la società tutta, se ognuno di noi cominciasse a tendere l’orecchio per ascoltare chi geme in silenzio accanto a noi! E se, ascoltando, dessimo voce a quel gemito, per dilatare l’attenzione, per dilatare l’ascolto, il pensiero, e quindi il cuore.

            (Mauro Giuseppe Lepori)

 

Please follow and like us:

I commenti sono chiusi