SCHIAVI O FIGLI?

Ciò che rappresenta l’Egitto nel popolo di Israele è una situazione di oppressione e di schiavitù. Noi siamo già santi, siamo già liberi: abbiamo tutto quello che possiamo avere ce ‘abbiamo già. Il problema è che noi non siamo convinti di questa cosa. La vita spirituale significa anche sbloccare una mentalità da schiavi che abbiamo. Nel Vangelo di Giovanni Gesù dice: “Non vi chiamo più servi, ma amici”. Non dovete più vivere la vita come se state eseguendo un ordine, voi siete amici -potremmo aggiungere- voi siete Figli. La grande domanda che dobbiamo farci è: viviamo una vita da figli o viviamo una vita da schiavi? E se viviamo da schiavi cos’è che ci rende tali e non ci rende figli?

(Don Luigi Maria Epicoco)