VERSO LA PASQUA… SALVATI NELLA NOSTRA UMANITÀ


Jerzy Duda Gracz, “La via crucis del terzo millennio”

Mentre siamo molto affascinanti dai miracoli e dalle guarigioni che Gesù ha compiuto, davanti alla sua passione siamo costretti a riconoscere che non è il bene uscito dalle sue mani a salvarci, ma addirittura il male uscito dalla nostra volontà ed entrato nella sua carne a poterlo fare. Davanti alla manifestazione del suo bene, non possiamo che essere molto grati perché ci riconosciamo benedetti; davanti all’evidenza del nostro male, però, veniamo tutti salvati perché ci scopriamo perdonati, anche là dove nessuno – nemmeno noi stessi – sarebbe disposto a guardarci ancora con misericordia. Se c’è, invece, qualcosa di Gesù sempre capace di donarci salvezza è il modo in cui egli ha assunto e interpretato la nostra umanità, rivelandoci fino a che punto può essere bella, aperta, accogliente e capace di amore e di relazione.
Roberto Pasolini