UNA CARITATEVOLE ATTENZIONE

Quanta violenza ci facciamo ogni mattino

a metterci di corsa nei nostri panni

senza svuotare mai le tasche

portare molto peso.

Tenere fede alla velocità

tenere fede alla fretta

senza porgere mai l’orecchio

a ciò che grida o bisbiglia in noi.

È questo vivere?

Noi non abbiamo colpa

l’umano sta seppellito in noi

richiede il tempo di una lenta

caritatevole attenzione.

 

Giuseppe Conoci