É AVVENTO… – 10 Dicembre 2018

         C’è, nella storia, una continuità secondo ragione, che è il futurum, ed una continuità secondo lo Spirito, che è l’adventus, il totalmente nuovo, il futuro che viene come mutamento imprevedibile.
         Promuovere l’avvento è optare per l’inedito, accogliere la diversità come primizia di un tempo nuovo.
         Mettere al centro delle attenzioni pastorali il povero è avvento. È avvento, per una madre, aiutare il figlio handicappato più di ogni altro. È avvento, per una comunità, condividere l’esistenza del terzomondiale. È farsi prossimo sulle strade del mondo.
         «Ecco come è avvenuta la nascita di Gesù» (Mt 1,18).

(Don Tonino Bello)

I commenti sono chiusi