IL SILENZIO FUORI GENERA SILENZIO DENTRO

La tradizione spirituale distingue tra tacere e silenzio. Tacere è un esercizio, un mezzo spirituale: tengo la bocca chiusa e impedisco alla mia lingua di parlare. Il silenzio viene prima del tacere. Il silenzio è, infatti, uno spazio esistenziale e fisico nel quale ci immergiamo. Una chiesa silenziosa, o un bosco incontaminato…Quando ci immergiamo nello spazio del silenzio, tutto si ferma. Il silenzio ci purifica. Quando ci fermiamo ad ascoltare il silenzio intorno a noi, anche dentro di noi si fa silenzio. Il frastuono dei pensieri si placa.

Anselm Grün