RIPARTIRE DALLA CASA

La casa è il luogo da cui è possibile ripartire dopo la fase acuta della pandemia, dopo il trauma collettivo che abbiamo vissuto, «per reinterrogarci sui ritmi di vita, sugli stili, sulle abitudini, e per riaprirci a un incontro più consapevole con gli altri». Ma, secondo Lidia Maggi, è anche «il luogo da cui far ripartire la fede». «Durante la fase di confinamento, molte persone hanno sperimentato che è possibile celebrare nelle case», spiega. «Tante famiglie si sono riunite la domenica per pregare e leggere il Vangelo. Ora bisogna fare in modo che questa esperienza non vada perduta, ma venga trasmessa nelle parrocchie».