CHIUNQUE MI SI FACCIA INCONTRO


Ma chi è il mio prossimo? Il prossimo non è semplicemente chi mi sta vicino: i componenti della mia famiglia, chi è nella mia cerchia di amici, nel mio ceto, nel mio popolo. Il prossimo può anche essere l’estraneo, il più estraneo tra tutti, chiunque mi si faccia incontro. Il prossimo è imprevedibile. Il prossimo è chiunque ha bisogno di me. Gesù, come al solito, non da una definizione o una norma assoluta, ma si aspetta da noi un comportamento attivo e creativo, di una fantasia produttiva e di un agire decisivo che si adegui caso per caso alle varie situazioni. Che si adegui alla Vita.

Hans Küng