I NOSTRI PECCATI SONO GIA’ TUTTI VINTI

Il male si presenta come colui che può saziare la tua fame e riempire il tuo vuoto, e non vuole che tu rimanga nella mancanza perché in questa condizione il Signore ti parla. Per non farti ascoltare il Signore, il male copre di “colpa” e di “senso di colpa” il tuo bisogno. L’esperienza del senso di colpa non ci mette mai in ascolto: la vita spirituale è ascoltare quello che c’è sotto il senso di colpa. Molti, quando si confessano, si vogliono liberare dal peso della colpa e credono che la confessione finisca lì. Invece la cosa più interessante è vivere l’esperienza della confessione come un’esperienza di misericordia, lo spazio in cui ascoltare la voce di Dio che ci parla al fondo dei nostri peccati. Avere una visione cristiana significa credere che Cristo ci ha liberati dal senso di colpa, è già morto. E tutti i nostri peccati, anche quelli che faremo domani, sono tutti crocifissi e vinti.

(Don Luigi Maria Epicoco)