SILENZIO E MITEZZA – 24 Luglio 2019

         Passione e virtù secondo san Francesco d’Assisi e i Padri della Chiesa
        
Consiglia san Francesco: Tutti i frati si guardino dal calunniare qualcuno, ed evitino le dispute di parole, anzi cerchino di conservare il silenzio, ogniqualvolta Dio darà loro questa grazia. E non litighino tra loro, né con gli altri, ma procurino di rispondere con umiltà, dicendo: “Sono servo inutile” (Rnb XI 1,3: FF 36).
         La mitezza si acquisisce e si pratica soprattutto grazie alla preghiera e alla salmodia. Bisogna saper fare spazio al silenzio, al raccoglimento e alla meditazione del cuore per calmare la parte irascibile dell’anima quando essa è agitata dall’ira. Che il tiranno dell’ira sia legato con le catene della mitezza (Giovanni Climaco, “La scala del paradiso”).

(Suzanne Giuseppi Testut)

DAL DOCUMENTO FINALE SUL SINODO DEI GIOVANI – 11 Gennaio 2019

         VALORIZZARE LE DONNE NELLA SOCIETÀ E NELLA CHIESA
        
Il Documento evidenzia la necessità di un maggiore riconoscimento e valorizzazione delle donne nella società e nella Chiesa, perché la loro assenza impoverisce il dibattito ed il cammino ecclesiale: urge un cambiamento da parte di tutti – si legge – anche a partire da una riflessione sulla reciprocità tra i sessi. Si auspicano “una presenza femminile negli organi ecclesiali a tutti i livelli, anche in funzioni di responsabilità” ed una “partecipazione femminile ai processi decisionali ecclesiali nel rispetto del ruolo del ministero ordinato”. “Si tratta di un dovere di giustizia” – afferma il documento – che trova ispirazione in Gesù e nella Bibbia.

 (continua…)