CERAMICA

La ceramica dal greco ‘kéramos’, che significa “argilla”, “terra da vasaio” è un materiale molto duttile allo stato naturale, rigido dopo la fase di cottura ed è da considerarsi un materiale povero, ampiamente utilizzato dall’uomo di tutto il mondo, fin dalla preistoria. Anche al monastero si lavora l’argilla, si modella e si dipinge. Si confeziona prevalentemente oggettistica sacra, dando spazio anche a ‘bomboniere’ per accompagnare la celebrazione dei Sacramenti.

Commenti chiusi